HERCULES: Le Cronache del Non-Sense: Il Mito

Hercules

 

Mi sembra doveroso, per ragioni di cose, fare una piccola descrizione di Hercules.

Hercules nacque, originariamente, come una sceneggiatura, scritta da me per poter essere inscenata sul palco. Come quasi tutte le cose che faccio, non andò in porto e per ben 11 anni ha dormito nel mio computer senza che me ne curassi più. Poi, l’anno scorso, in estate, decisi di riprenderlo sotto mano e di ampliarlo, facendolo diventare qualcosa tra un racconto e un romanzo.

Troppo breve per essere un romanzo (solo 66 pagine in A4) e troppo lungo per essere un racconto.

Rivisto e rifatto per l’occasione, la storia narra del mito di Hercules, ma in chiave comico-umoristica, con personaggi assurdi e paradossali, quali il dio dell’Heavy Metal Apelle, figlio del dio del sole Apollo (reso irrimediabilmente stupido), del semidio dei personal-trainer Palla di Pelle di Pollo e via discorrendo, non mancando di lanciare frecciate velenose alla burocrazia italiana, al governo del nostro paese (ambedue le parole volutamente minuscole) e via dicendo.

L’Olimpo viene immaginato come una sorta di luogo in cui gli Dèi si affannano per cercare di impadronirsi di ogni carica (Apollo è il dio del Sole, della Poesia e della Musica, mentre Marte è dio della Guerra e… dei Formaggi!).

Il nostro Hercules, ragazzino sedicenne, dovrà scendere sulla Terra e diventare mortale, per affrontare un duro corso con il suo personal-trainer, in cui dovrà sviluppare forza, intelligenza, destrezza e abilità. Il tutto, al fine di divenire il dio dei Palestrati.

Ma adesso, presentiamo i personaggi:

HERCULES: è il protagonista. Ragazzino piuttosto viziato, si ritrova, a 16 anni, a essere spedito sulla Terra per dover sostenere il corso speciale per il suo addestramento e diventare il dio dei Palestrati. Segni particolari: irascibile.

APELLE: cugino e miglior amico di Hercules, poco più grande di lui, figlio di Apollo. È il dio dell’Heavy Metal, nonché un abile guerriero. Aiuterà Hercules durante il suo corso, consigliandolo a Palla di Pelle di Pollo, suo allenatore. Segni particolari: metallaro.

PALLA di PELLE di POLLO: meglio noto come Tripla P, semidio dei personal-trainer. È grasso, goffo e stupido. Ama mangiare, dormire e dimentica le cose, anche le più semplici e elementari. Ha un modo singolare di allenare le persone, dimenticando persino perché le sta allenando. Segni particolari: smemorato.

APOLLO: fratellastro di Hercules, non ama suo fratello, poiché lo ritiene il preferito di Giove, suo padre. È fortemente geloso di suo fratello, è un cascamorto, ama ubriacarsi ed è inaffidabile. Segni particolari: stupido.

ADE: zio di Hercules e fratello di Giove. Odia Hercules, poiché lo ritiene l’unica e sola minaccia per il succedere al trono di suo fratello (a cui vorrebbe fare la pelle). Odia la burocrazia e le assurdità dell’Olimpo, vive rintanato negli Inferi, luogo di cui è signore, assieme al suo fido cucciolotto diversamente tenero e puccioso: Cerbero. Segni particolari: infimo. E bastardo.

XENA: inizialmente comparsa, poi entrata di diritto a far parte del cast. Conoscerà Hercules durante uno dei suoi allenamenti massacranti, fino a frequentarlo più assiduamente e intimamente, tenendo a precisare che, pur combattendo come una “autentica principessa guerriera”, non lo è. È abile con la spada ed è un’abile combattente. Segni particolari: bipolare.

CERBERO: segugio infernale tritesta di Ade, stupido almeno quanto Apollo. Leccapiedi di Ade, ubbidisce a ogni suo ordine. Segni particolari: idiota. E orrendo.

GIOVE: padre di tutti gli Dèi dell’Olimpo, è molto affettuoso con Hercules e duro con Apollo, non dimenticando di rinfacciargli ogni sua stupidità e negligenza. Segni particolari: casanova.

Altri personaggi: Diana, Atena, Marte. Aiuteranno, chi in un modo chi nell’altro, Hercules nel suo allenamento.

Un racconto-romanzo adatto per tutti, soprattutto per i bambini e i ragazzini. Non è impegnativo, è solo divertente. Contiene la sua morale e fa parte della collana de Le Cronache del Non-Sense: Il Mito. Nulla di pretenzioso, sia chiaro. Adatto a tutti coloro che hanno intenzione di svagarsi un po’, facendo prendere aria al cervello.

Disponibile su Amazon in eBook a questo link alla “esosa” somma di 1 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *